Capracotta, la Coppa Europa di Sci Nordico si farà

| di Redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

La Coppa Europa di Sci torna a Capracotta grazie all’impegno del capogruppo regionale dell’Italia dei Valori, Cosmo Tedeschi, che ha sollecitato la Regione Molise a stanziare i fondi necessari al progetto. 

“L’iniziativa – sottolinea Tedeschi – è stata resa possibile dall’approvazione della legge finanziaria 2013 che ha messo a disposizione nuove risorse”. In tale contesto, informa il consigliere regionale dell’Idv, “l’aula ha approvato all’unanimità il mio emendamento alla proposta di legge finanziaria, e adesso il Comune di Capracotta riceverà le risorse necessarie per l’adeguamento delle strutture agli standard previsti dalle federazioni sciistiche, a livello nazionale ed internazionale, per lo svolgimento di gare di Coppa Europa 2013-2014 relativamente alla specialità di Sci Nordico”.

Tra i numerosissimi emendamenti presentati alla proposta di legge finanziaria n. 65 della Giunta Regionale, questo è stato uno dei pochi a trovare l’approvazione da parte dall’aula di Palazzo Moffa che, a seguito di un lungo e complicato iter in commissione e consiglio, ha stanziato e distribuito le risorse per il prossimo anno di esercizio nei relativi capitoli di bilancio.

“Il periodo di crisi che stiamo affrontando e le ristrettezze economiche in cui vertono le casse dell’Ente – evidenzia Cosmo Tedeschi – non mi hanno impedito di impegnarmi in aula per valorizzare l’impianto sciistico di Prato Gentile riuscendo, così, ad attrarre risorse e ricchezza sull’intero territorio dell’alto Molise e di riflesso su tutta la Provincia di Isernia”.

E’ un risultato importante, commenta il capogruppo dell’Italia dei Valori, “anche in un momento di difficoltà, aver convogliato ingenti somme a vantaggio di un territorio e di una realtà ad alta vocazione turistica. Un territorio che ha sempre dimostrato di meritare attenzione e di essere in grado di ripagare tutti gli investimenti ricevuti, ma che spesso non ha incontrato la giusta valorizzazione. Il mio auspicio è che il nuovo Consiglio, del quale mi candido con decisione a far parte, continui senza esitazioni il lavoro svolto fino a questo momento da me e da alcuni miei colleghi e, al contempo, che l’elettorato che a breve sarà chiamato alle urne, sia attento ed in grado di distinguere le promesse e i proclami di alcuni dall’evidenza dei fatti e dalle effettive realizzazioni poste in essere da altri”.

Redazione

Contatti

redazione@iserniaoggi.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK