Strada alternativa al Ponte Sente, c'è l'ordinanza che autorizza il passaggio di autobus e mezzi pesanti oltre le 7,5 tonnellate

| di Redazione
| Categoria: Attualità
STAMPA

Buone notizie per chi viaggia sulla ss 650 fondovalle Trigno Sp 86/direzione Agnone tratto da Secolare e Ponte Sente. Nell'ordinanza del 13 settembre 2018 che di fatto chiudeva al transito il Ponte Sente c'era il divieto al transito ai veicoli con massa più di 3,5 tonnellate e agli autobus e minibus che collegavano i centri dell'Altovastese con quelli dell'Altomolise. 

Rendendo più difficile agli studenti e ai viaggiatori di mezzi pesanti di raggiungere l'una e l'altra direzione. Ora grazie alla sensibilità del presidente della Provincia Alfredo Ricci e ai consiglieri provinciali agnonesi Linda Marcovecchio e Daniele Saia che in questi mesi si sono spesi per l'argomento, è arrivata una nuova ordinanza della Provincia di Isernia che di fatto abroga parzialmente quella dello scorso anno e permette collegamenti più veloci tra Altomolise e Altovastese. 

E' stata emessa dalla Provincia di Isernia settore viabilità e trasporti nella giornata di oggi e di fatto deroga il divieto di transito degli autobus sulla mulattiera alternativa al Sente. 

In particolare in deroga all'ordinanza 81 del 2 ottobre 2018 ordina di limitare al transito la Sp 86 in direzione Agnone nel tratto del Bivio Secolari al Confine Provincia di Chieti Ponte Sente dal 7 ottobre 2019 fino a quando non siano eseguiti interventi risolutori che garantiscano la sicurezza almeno in condizioni di esercizio ordinario, con le seguenti prescrizioni: transito consentito agli autoveicoli con massa di più di 7,5 tonnellate; limite di velocità di 30km/h lungo tutto il percorso ad eccezione di ulteriori restrizioni per brevi tratti segnalati e maggiormente dissesstati; autorizzare il transito di autobus con 50 posti e peso totale a terra di massimo 18 tonnellate nel periodo fino al 30 novembre e dal primo aprile; sospensione immediata di queste deroghe in caso di nevicate nel periodo segnalato; sospensione del transito in caso di eccezionali nevicate o bufere al minimo preavviso delle attività franose. 

Resta scoperto il periodo invernale ma i consiglieri agnonesi assicurano che nel frattempo si lavora per una soluzione nel periodo invernale che permetta soprattutto agli studenti di evitare il disagio delle strade alternative  

Per leggere tutta l'ordinanza cliccare qui. 

Redazione

Contatti

redazione@iserniaoggi.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK