Partecipa a Isernia Oggi

Sei già registrato?

Accedi con e-mail e password

Istanze risarcitorie per danni provocati da strade dissestate, il Comune avvia le verifiche

redazione
Condividi su:

Il Comune di Isernia ha reso noto che sono ritenute numericamente eccessive le richieste di risarcimento inoltrate contro il Comune di Isernia a causa di infortuni o danni. Secondo Palazzo San Francesco, le analisi comparative e statistiche evidenziano come a Isernia, rispetto a città anche più grandi e popolose, ci sia una quantità di istanze del genere che induce a fondate perplessità circa il nesso di causalità fra danno ed evento. "Stiamo approfondendo la questione – si legge in una nota di Palazzo San Francesco –. Si tratta di richieste di risarcimento avanzate da singoli cittadini che dichiarano di aver subito infortuni o danni a causa di marciapiedi malandati, di strade dissestate e di altro ancora. Il Comune è naturalmente assicurato per tali evenienze, ma ogni anno è costretto a stipulare polizze per cifre consistenti e deve provvedere ad esborsi risarcitori che, a parere degli uffici comunali competenti, vanno oltre ogni plausibile previsione negativa. Pertanto, d’ora in poi, per ogni singolo caso, verranno effettuate puntuali e dettagliate verifiche di accertamento, e l’Ente sarà poco propenso a liquidare somme in via transattiva". Il Comune ricorda anche che alcuni anni fa l’amministrazione comunale valutò la possibilità di perseguire a norma di legge i responsabili di denunce non veritiere.

Condividi su:

Seguici su Facebook