Fipav: Antonio Laurelli delegato per la provincia di Isernia

| di Redazione
| Categoria: Sport
STAMPA

Il Consiglio Territoriale del Fipav ha deliberato la nomina di Antonio Laurelli quale Delegato per la provincia di Isernia. Dopo la gestione di Giuseppe Ancona, che si è adoperato per oltre due lustri nell’incarico e al quale sono dovuti i ringraziamenti di tutto il movimento regionale, è la volta di un giovane dirigente (classe 1979) che, nonostante i trent’anni passati da poco, può vantare un’esperienza ultradecennale in ambito sportivo.

Laurelli ha iniziato la sua carriera poco più che ventenne nelle giovanili di calcio. Ma ben presto si ritrovò a fare da secondo allenatore in una squadra giovanile di ragazzine e da allora fu contagiato dal virus della pallavolo. Ha preso quasi subito il patentino da allenatore e, col passare del tempo, le sue esperienze salirono fino a far parte di staff tecnici di serie A, sempre nel settore femminile. Mimmo Cicchetti, quando divenne presidente de La Fenice Isernia, squadra maschile che raggiunse e militò per lungo tempo in serie A2 e che solo recentemente ha gettato la spugna a causa delle difficoltà provocate dalla crisi economica che ancora attanaglia il nostro Paese, volle Laurelli nel suo staff alla direzione del settore giovanile.

Da allora la sua carriera è stata un continuo crescendo in risultati ed esperienza. Oltre che le responsabilità nel suo club, Laurelli ha collaborato attivamente col Comitato Fipav Molise in occasione di partecipazioni al Torneo delle Regioni, al Trofeo dei Due Mari e anche a manifestazioni e tornei di beach volley. Insomma esperienze diversificate che hanno portato competenze sportive a tutto tondo e che ben si conciliano, negli aspetti dirigenziali, col suo curriculum universitario (laure in Scienze Politiche).

Significative le sue prime dichiarazioni: “La pallavolo è ormai diventata la mia vita, da una passione che era. Sono consapevole che mi aspettano prove impegnative nella gestione della Delegazione, ma sono pronto ad affrontarle con impegno e dedizione. Lavorerò per promuovere il nostro sport nel tentativo di aumentare il reclutamento tra i più giovani e per favorire la coesione tra le società, non solo della provincia di Isernia ma di tutto il movimento regionale. Esistono interessi comuni che sono prioritari a quelli dei singoli ed è lì che devono essere attuate azioni strategiche per favorire la crescita della pallavolo”.

Redazione

Contatti

redazione@iserniaoggi.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK