Ruba capi di abbigliamento, denunciata una donna

Recuperata la refurtiva per un valore di oltre duecentocinquanta euro

| di Adolfo Corropoli
| Categoria: Attualità
STAMPA

Nel corso di una serie di servizi predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Isernia per contrastare il fenomeno dei furti e di altri reati di particolare allarme sociale,  cinque persone sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria ed è stata recuperata refurtiva per un valore di alcune migliaia di euro.
Ad agire sul territorio i Militari delle Stazioni e dei Nuclei Operativi e Radiomobile delle Compagnie di Isernia e Venafro, in collaborazione con il personale del Nucleo Investigativo.
Ad Isernia S.C., 34enne del posto, di origine Marocchina,  è stata denunciata per furto aggravato all’interno di due esercizi commerciali del centro cittadino,  dove la stessa aveva asportato capi di abbigliamento per un valore di oltre duecentocinquanta euro.
I militari sono riusciti a bloccarla proprio mentre si allontanava con la refurtiva su segnalazione di uno dei proprietari. Tutta la merce è stata recuperata e restituita agli aventi diritto.
A Venafro G.V., 50enne del luogo,  è finito invece nei guai per il furto aggravato di materiale edile custodito all’interno di un cantiere ubicato nella periferia cittadina. Anche in questo caso tempestivo l’intervento dei carabinieri che hanno recuperato l’intera refurtiva per un valore di svariate migliaia di euro.
Ancora ad Isernia A.C., 49enne del posto, è finito nei guai per violazione dei doveri inerenti le cose sottoposte a sequestro,  essendo stato sorpreso alla guida della sua autovettura nonostante la stessa fosse stata precedentemente sottoposta a sequestro amministrativo e affidatagli in custodia giudiziaria.
A Venafro,  per il reato di ricettazione e uso di atti falsi è stato denunciato L.A., 30enne del posto, il quale è stato trovato alla guida della propria autovettura,  in possesso di un contrassegno e polizza assicurativa palesemente contraffatti e sulla cui provenienza sono in corso ulteriori accertamenti. Il veicolo e la documentazione sono finiti sotto sequestro.
Infine,  per guida sotto l’influenza di sostanze stupefacenti è finito nei guai C.R., 28enne di Isernia,  in quanto sorpreso alla guida della sua autovettura dopo aver assunto sostanze stupefacenti del tipo cocaina. La patente di guida è stata ritirata ed il mezzo sottoposto a sequestro.

Adolfo Corropoli

Contatti

redazione@iserniaoggi.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK