Partecipa a Isernia Oggi

Sei già registrato? Accedi

Password dimenticata? Recuperala

Arriva a Isernia La Confraternita del Lupo

Sabato la presentazione del romanzo presso la Libreria

Condividi su:
Dopo l'anteprima della presentazione, svoltasi il 24 aprile scorso a San Pietro Avellana, torna "La Confraternita del Lupo", romanzo d'esordio dello scrittore Daniele Lombardi. Il thriller, moderno nella impostazione dell'intreccio, che si dipana fra presente e passato mitico, realtà e fantasia, musica e sceneggiatura, sarà presentato presso la Libreria "Della Corte", in Corso Risorgimento 205, Isernia, sabato 4 giugno, a partire dalle ore 18. Presente l'Autore, relatori Ida Di Ianni (scrittrice e direttore editoriale della Volturnia Edizioni), e Maurizio Zambardi (scrittore, storico ed archeologo). La Confraternita del Lupo (Volturnia Edizioni, Cerro al Volturno, aprile 2011 - Euro 12,00) Chi avrà ucciso il custode Carmine Di Ianni? Ed il suo assassinio che ha a che fare con i Sanniti, antico popolo italico che deve aver abitato anche San Pietro Avellana, misterioso borgo montano scosso improvvisamente dalla sua scomparsa? Un thriller in piena regola, quello che Daniele Lombardi, al suo primo romanzo, ambienta nelle magiche geografie dell’Alto Molise, proprio nel paese di San Pietro Avellana (IS), sede – stando alle testimonianze di Tito Livio – della città di Volana e di fortificazioni megalitiche alle pendici di Monte Miglio, boscoso baluardo appenninico del tranquillo borgo, ove la inspiegabile scomparsa del Di Ianni, custode dell’area archeologica di Piana Fusaro, metterà in moto una serie di indagini – condotte a più livelli e da personaggi diversi - che porteranno in contemporanea ad un finale quanto mai inatteso ed inquietante. A poderoso sfondo della narrazione (che si dipana magistralmente nell’intreccio fra storia della civiltà sannita, geografia del territorio in cui si incastona San Pietro Avellana, arte, architettura e storia dello stesso borgo, ed avvolge la vicenda di un penetrante alone di mistero, magia e superstizione, raggiungendo finanche i tratti della favola in epilogo), una sedicente Confraternita del Lupo, nata per caso nelle tranquille brume del centro altomolisano nel 1984. Colonne sonore a sostegno di ogni capitolo e trama che si connota di moderna epicità (si predispone anche alla sceneggiatura) ad accompagnare il lettore nel groviglio dei boschi, che sveleranno in finale uno scioglimento per nulla immaginato. E non abbiate timore: la Confraternita del Lupo non è mai esistita… Uno straordinario tessuto narrativo (passato e presente legati da tenacissimo filo, come nel lungo e particolareggiato flash-back interno al romanzo) percorre le pagine di questo romanzo, che sovente si impreziosisce di doviziose sequenze storiche relative ad avvenimenti fondanti la storia del territorio, in cui il romanzo si ambienta, e ne brilla per reale e viva conoscenza, come palpitante e dinamico è il linguaggio, efficaci sono le immagini che l’Autore riesce a creare, pur nella difficile - e riuscita - operazione di conciliare le molteplici esigenze sia dei piani narrativi sia dei livelli espressivi richieste dalla complessità della trama. Note biografiche Daniele Lombardi è un giornalista pubblicista. Laureato in Sociologia Politica, ha conseguito un Master in critica cinematografica, teatrale e musicale e un altro in Editing. Nel 2010 ha aperto Scriptalab, studio di consulenza per la redazione di testi, l’editing e la comunicazione scritta. La Confraternita del Lupo è il suo primo romanzo.
Condividi su:

Seguici su Facebook