Spazio Aperto è uno spazio offerto alla città, alle associazioni, agli enti, a quanti intendono partecipare alla vita sociale e culturale del territorio. Scopri di più.

17 settembre 2019, Prima Giornata nazionale della persona assistita: una data da ricordare

| Categoria: Attualità | Articolo pubblicato in Spazio Aperto
STAMPA

           

           

 

 

Il 17 settembre 2019 si celebra la prima Giornata nazionale per la sicurezza delle cure e della persona assistita. Un evento importantissimo, promosso dal Ministero della Salute, dalla Commissione Salute della Conferenza Regioni e Province autonome e da altre istituzioni. Nata per sottolineare che la sicurezza delle cure è parte costitutiva del diritto alla salute, come previsto nell'art.1 della Legge 24 del 2017, la Giornata è stata indetta nel nostro Paese con direttiva del Presidente del Consiglio dei ministri del 4 aprile 2019, su proposta del Ministro della Salute e in accordo con la Commissione Salute della Conferenza delle Regioni e Province autonome, aderendo così alle indicazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità. Perché proprio il 17 settembre? La data non scaturisce per caso, ma coincide con la Giornata mondiale della sicurezza dei pazienti (World Patient Safety Day), promossa a livello internazionale dall'OMS e anch'essa alla sua prima edizione. Quest’ultima prevede la realizzazione di iniziative di sensibilizzazione e la simbolica illuminazione, in colore arancione, di monumenti nazionali dei singoli Paesi aderenti. Per ciò che concerne l'Italia, il Ministero della Salute, in accordo con gli altri enti organizzatori della Giornata nazionale, illuminerà a Roma la piramide Cestia. La Giornata mondiale è stata istituita dalla 72^ Assemblea mondiale della sanità. Essa serve ad evidenziare come la sicurezza dei pazienti sia una priorità di salute globale. Slogan di questa prima edizione è “Parliamo della sicurezza dei pazienti”. Nel nostro Paese tutte le amministrazioni pubbliche sono chiamate a promuovere l'attenzione e l'informazione sul tema della sicurezza delle cure e della persona assistita, attraverso idonee iniziative di comunicazione e sensibilizzazione, come previsto dalla direttiva del 4 aprile. Obiettivo dell'evento è fare il punto sulla gestione del rischio clinico nel nostro Paese e su quanto si è fatto finora per prevenire gli errori evitabili e sottolineare la volontà di lavorare insieme per il miglioramento dei livelli di sicurezza delle cure in tutto il Paese. Si tratta, dunque, di un evento di grande rilevanza e questa data dovrà diventare un puto fermo nel panorama mondiale dell’assistenza alle persone che hanno bisogno di essere assistite nella maniera migliore.

 

Campobasso, 16.09.2019

Filomena Calenda

Presidente IV Commissione

Consiliare Permanente

Regione Molise

Contatti

redazione@iserniaoggi.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK