AUDITORIUM DI ISERNIA, TUTTO PRONTO PER IL GRAN CONCERTO DI FINE ANNO

| di Lucia Lozzi
| Categoria: Attualità
STAMPA

 

Presentato questa mattina, nel corso d’una conferenza stampa, il «GRAN CONCERTO DI FINE ANNO» che si terrà domenica 30 dicembre nell'auditorium Unità d'Italia, con inizio alle ore 18. Ne saranno protagonisti la etnoband «Il Tratturo» e l'«Orchestra Giovanile Città di Isernia».

All’incontro con gli organi d'informazione sono intervenuti l’assessore comunale alla cultura, Eugenio Kniahynicki, il presidente della Proloco, Michele Freda, il leader del Tratturo, Mauro Gioielli, e il direttore dell’orchestra giovanile, Nicola Graziano.

«Il cartellone degli eventi patrocinati dal Comune e proposti dalla Proloco e da numerose associazioni culturali isernine per il periodo delle festività natalizie, – ha detto l’assessore Kniahynicki – offrirà domenica una straordinaria serata di danze e musiche. Si esibiranno l'Orchestra Giovanile Città di Isernia e Il Tratturo. Il concerto ha scopi di solidarietà oltre che artistici, essendo destinato alla raccolta di fondi da devolvere in beneficenza all’Afasev».

«All’Orchestra Giovanile Città di Isernia, – ha aggiunto Michele Freda – è stato recentemente assegnato il premio Talenti Musicali. E’ un’orchestra composta di oltre trenta elementi e per domenica ha scelto un repertorio di musiche classiche e contemporanee. Il Tratturo, invece, con la presenza di alcune danzatrici folk, proporrà un rutilante repertorio fatto soprattutto di pizziche e tarantelle. L’ingresso è libero, ma speriamo nelle offerte volontarie e nella generosità degli isernini per raccogliere somme da destinare a finalità umanitarie».

«Il Tratturo – ha affermato il fondatore della band Mauro Gioielli – suonerà nell’ormai consueta formazione che, oltre me, vedrà sul palco dell’auditorium Lino Miniscalco alla zampogna, Ivana Rufo alle chitarre e Valerio Martino all’organetto. Per le danze – ha aggiunto Gioielli – Il Tratturo si avvarrà dei ballerini della scuola ‘Scarpette Rosse’, con le coreografie appositamente curate da Francesca Spallone». Con loro, alle percussioni, si esibirà Eduardo Vessella, insegnante di tamburi a cornice e musicista esperto nei ritmi legati al tarantismo.

«L’Orchestra Giovanile Città di Isernia eseguirà brani rock, classici e contemporanei – ha detto il M° Nicola Graziano –. Sono musiche di grande successo, come ad esempio ‘Bohemian Rhapsody’ dei Queen. Ma daremo spazio pure a brani natalizi internazionali. La nostra Orchestra è l’unica realtà che consente a tanti giovani di avvicinarsi concretamente alla musica ed esprimersi artisticamente. E’ un importante ‘laboratorio’ che esiste e opera grazie all’attenzione dell’amministrazione comunale di Isernia».

Lucia Lozzi

Contatti

redazione@iserniaoggi.net
mob. 320.8428413
Accedi Invia articolo Registrati
Cittanet
Questo sito utilizza cookies sia tecnici che e di terze parti. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo - Informativa completa - OK